Fondazione Marisa Bellisario

RICORDIAMOCI DI NOI

di Monica Mosca*

È stato un vero piacere avere coordinato gli interventi degli esperti, ed essere stata invitata come moderatrice al Seminario “Ricordiamoci di noi: prevenzione oncologica al femminile e stili di vita”, che si è svolto a Milano il 24 novembre. Organizzato dalla responsabile Lombardia della Fondazione Marisa Bellisario Donatella Treu, l’evento ha avuto come promotrice l’associata Roberta Pierantoni, avvocato, che ha tratto insegnamento dalle proprie vicende personali e ha suggerito una tematica così vicina alle donne e così importante anche per le loro famiglie.

Il seminario ha avuto luogo nella moderna Sala Pirelli, che porta il nome dell’omonimo grattacielo simbolo di Milano, sede del Consiglio regionale della Lombardia, ed è proprio alla Regione che va il primo sentito ringraziamento per il prezioso supporto. È stato un pomeriggio intenso ed interessante, soprattutto in linea con quelli che sono i valori fondanti della Fondazione, e cioè adoperarsi sempre per il sostegno delle donne in ogni aspetto della loro vita, non soltanto nell’ambito del lavoro.

Per l’apertura dei lavori, abbiamo avuto l’onore di ricevere i saluti della Presidente della Fondazione Marisa Bellisario Lella Golfo, che sì è collegata da Roma per sottolineare quanto sia importante prenderci cura di noi attraverso la prevenzione; in collegamento, anche Alan Christian Rizzi, Assessore alla Casa e Housing Sociale, e la Consigliera e vice presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali del Consiglio regionale della Lombardia Simona Tironi, politica da tempo particolarmente attenta a tematiche di salute che riguardano per lo più le donne, come l’anoressia, la bulimia e il ruolo di caregiver.

Due i focus del seminario: i tumori della pelle e un innovativo progetto che cura e sostiene anche psicologicamente le donne che hanno avuto un tumore al seno.

A parlare di pelle è stata la dottoressa Corinna Rigoni, specialista in dermatologia dell’Università di Milano e presidente fondatrice di Donne Dermatologhe Italia. Il suo esaustivo intervento ha preso il via dal sole poiché, come ha ricordato, l’Italia è un Paese di coste e di sole, ma bisogna fare attenzione e conoscerne benefici e insidie. Una vera lezione molto interessante, divulgata con un linguaggio accessibile, che ha spaziato dai diversi fototipi cui ciascuna di noi appartiene fino a una “lettura” dei nei molto utile per comprendere quando sia il caso di sottoporsi a una visita specialistica di controllo. Prevenzione contro i tumori cutanei sempre più diffusi, dunque, ma anche diagnosi precoce possono salvare la vita, questo il messaggio della dottoressa Rigoni.

La dottoressa Rita Emili, chirurgo e dirigente medico in Oncologia all’ospedale di Urbino, e Elena Barbieri, professoressa di Biologia applicata al Dipartimento di Scienze Biomolecolari dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, hanno trattato invece il tema della “Ricerca, clinica e terapia per le pazienti con pregresso tumore mammario. Il modello del progetto Movis, Movimento e Salute oltre la cura”.

Mi fa piacere segnalare che si tratta di un unicum di grande interesse, una best practice da cui altri ospedali sul territorio potrebbero prendere esempio a supporto delle donne. In estrema sintesi – ma il mio consiglio, se siete interessate, è di approfondire la conoscenza di tale progetto andando su https://www.movis.healthcare/ – si tratta di un percorso riabilitativo e motorio che segue le pazienti dopo l’intervento e le cure, e trae forza anche da un’alimentazione specifica, oltre che da corretti stili di vita. Come spiegano le relatrici  “il progetto MoviS nasce principalmente dall’esigenza di rispondere alle richieste delle numerose pazienti, le quali percepiscono il loro stile di vita come non sano, ma mancano degli strumenti necessari per orientarsi verso una corretta alimentazione e una regolare attività fisica. I soggetti partecipanti allo studio verranno avviati ad intraprendere, oltre all’assistenza clinica e nutrizionale, un percorso educativo alla pratica dell’esercizio fisico definito come ‘percorso MoviS’”.

In Sala Pirelli era presente anche una testimonial d’eccezione del progetto, in quanto ne prende parte come paziente, la signora Elvita Redavid.

A chiudere il pomeriggio di lavori è stata infine Donatella Treu che, fa gli altri ringraziamenti a chi ha contribuito alla riuscita del seminario, ha espresso un grazie speciale al Segretario generale del Consiglio regionale Mauro Fasano e a “Giodi Testa, consulente del Ministro dell’Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti, per aver rafforzato i contatti della Fondazione Bellisario con la Regione Lombardia supportando in modo determinante la realizzazione dell’evento”.

In attesa del prossimo incontro, cari saluti a tutte e a tutti.

*Former “Oggi” vice editor and “Gente” editor – Strategic and editorial consultant

 

Iscriviti alla Newsletter

2 commenti su “RICORDIAMOCI DI NOI”

  1. Pingback: แทงหวย อย่างไรไม่ให้โดนโกง เลือก เว็บตรงไม่ผ่านเอเย่นต์

  2. Pingback: พรมปูพื้นรถยนต์ tank 300

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top