Fondazione Marisa Bellisario

SOUTH WORKING: BENVENUTI AL SUD!

di Beatrice Lucarella*

Con l’avvento della pandemia, si è verificata una rimodulazione degli stili di vita, con le limitazione relative sia agli spostamenti sia all’impossibilità di avere vita sociale, ma anche un forte cambiamento relativo al sistema tradizionale di lavoro. Sono crollati i lavori in presenza, nelle aziende, negli uffici, nella Pubblica Amministrazione. Si lavora in “Smart Working” ma per dirla in italiano “lavoro agile”, che poi tanto agile non è perché più che smart working è evidente che si tratta più di “home working”, con una fortissima commistione tra vita privata e lavorativa.

Ma il Covid-19 ha portato anche a un nuovo fenomeno: il “South Working”. Benvenuti al Sud diremmo! E sì, perché si stima che, nell’anno della pandemia, siano rientrati circa 100 mila “South Workers”. Tutti lavoratori dipendenti delle grandi imprese del Centro-Nord attualmente in smart working. L’indagine è stata condotta da Svimez (Associazione per lo Sviluppo del Mezzogiorno) su 150 grandi imprese con oltre 250 addetti, che operano al Centro-Nord nel manifatturiero e nei servizi: 45 mila è la stima esatta dei lavoratori che si sono spostati in questi mesi nel Mezzogiorno, mentre si arriva a 100mila contando anche i lavoratori delle piccole e medie imprese.

Desertificazione delle aziende e ripopolamento del Sud!

Negli ultimi 16 anni, oltre un milione di meridionali ha lasciato la propria città, numeri impressionati se solo pensiamo che in questi numeri sono compresi i cittadini di piccoli borghi molto diffusi al Mezzogiorno. Si è creato un movimento di opinione sul tema, dando un nome al fenomeno e creando una rete fra tutti i soggetti interessati: lavoratori, aziende ed Enti pubblici. E per creare spazi di coworking per il lavoro agile, per consentire ai South Worker di lavorare in un luogo adeguato di assiste anche alla riconversione di numerosi bar, biblioteche o librerie

Il South Working fa molto parlare perché, da fenomeno momentaneo, potrebbe diventare un’opportunità per un Mezzogiorno costantemente provato dall’emigrazione e dallo spopolamento.

Ma il fenomeno non è solo italiano. Immaginiamo quanti lavoratori italiani vivono e lavorano all’estero. Ormai il fenomeno dello smart working è largamente diffuso in tutto il globo ed ecco qui che in tanti, lavoratori e studenti, sono tornati in Italia dalle proprie famiglie di origine. Insomma un movimento globale che diventa locale. Il “Glocal Working” potremmo definirlo. Una rivoluzione nel mondo del lavoro che punta ad abbattere divari e disparità.

 

*Referente Regione Puglia per la Fondazione Marisa Bellisario

19 commenti su “SOUTH WORKING: BENVENUTI AL SUD!”

  1. Pingback: house for sale pattaya

  2. Pingback: browse this site

  3. Pingback: Medicijnen bestellen zonder recept bij Benu apotheek vervanger gevestigd in Den Haag

  4. Pingback: click for more info

  5. hello!,I love your writing very so much! proportion we keep in touch extra approximately your post on AOL?
    I need an expert on this house to solve my problem. May be that’s you!
    Looking ahead to look you.

  6. Currently it sounds like WordPress is the preferred blogging platform out
    there right now. (from what I’ve read) Is that what you are using on your
    blog?

  7. Greetings I am so grateful I found your weblog, I really found you by error, while I was searching on Google for
    something else, Anyways I am here now and would just like to say kudos
    for a fantastic post and a all round thrilling blog (I also love the theme/design), I
    don’t have time to read through it all at the moment but I have saved it and also added your RSS
    feeds, so when I have time I will be back to read more,
    Please do keep up the excellent work.

  8. Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you relied on the video to
    make your point. You clearly know what youre talking about, why throw away your intelligence
    on just posting videos to your blog when you could be giving
    us something enlightening to read?

  9. I don’t know if it’s just me or if perhaps everyone else encountering problems with
    your site. It seems like some of the written text in your content are running off the screen. Can somebody else please comment and let me know if this is happening to them too?
    This may be a issue with my web browser because I’ve had this happen previously.

    Thank you

  10. Pingback: พิมพ์สติ๊กเกอร์

  11. My spouse and I stumbled over here different web address
    and thought I should check things out. I like what I see so now i’m following you.
    Look forward to checking out your web page yet again.

  12. Hi! I know this is kinda off topic however I’d figured I’d
    ask. Would you be interested in trading links or maybe guest writing
    a blog article or vice-versa? My site discusses a lot of the same topics as yours and I feel we could greatly benefit from each other.
    If you’re interested feel free to send me an e-mail.
    I look forward to hearing from you! Terrific blog
    by the way!

  13. Pingback: บอลยูโร 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top