Fondazione Marisa Bellisario

LA RAGAZZA CHE VUOLE PILOTARE GLI AEREI

di Senuri Fernando*

Sono Senuri Fernando, una studentessa di pilotaggio presso un’aviazione privata RedBird aviation. I miei genitori sono venuti a lavorare in Italia dallo Sri Lanka ancora ragazzi, all’inizio degli anni ’90, per sfuggire a una difficile situazione economica e aiutare i genitori, rimasti in Patria, a mantenere i loro fratelli più piccoli.

Anche allora era molto difficile arrivare in Italia perché il viaggio era costoso e richiedeva il sacrificio di tutta la famiglia per poterlo pagare. Sia la mamma sia il mio papà erano solo adolescenti, ma pieni di volontà di lavorare anche a costo di sacrifici faticosi.

La prima città dove trovarono lavoro fu in Sicilia, a Messina, e fu proprio lì che si conobbero e si innamorarono. Si sposarono poi nel 2001 e vennero a lavorare a Verona, dove siamo nate io nel 2005 e mia sorella nel 2008.

I nostri genitori si sono sempre impegnati per far avere a entrambe la migliore educazione possibile, e proprio per questo nel 2009, quando mia sorella aveva un anno, decisero di ritornare in Sri Lanka per farci crescere nella nostra cultura e frequentare le nostre scuole.

Infatti io ho frequentato la scuola pubblica chiamata Girl’s College Dankotuwa, mentre mia sorella ha studiato in una scuola privata a Negombo. Devo dire che abbiamo avuto punteggi piuttosto soddisfacenti nei nostri studi. A volte è stato un po’ difficile, ma con tutto l’amore e il sostegno dei nostri genitori ci siamo sentite incoraggiate a impegnarci con serietà.

Alla fine dei miei O/Levels ho avuto voti davvero buoni: avevo tutti gli As e mi sentivo come se avessi raggiunto uno dei più grandi obiettivi della mia vita!

Ho sempre sognato di diventare pilota e i miei genitori mi hanno sostenuta e hanno creduto in me, iscrivendomi a un concorso che fortunatamente ho vinto. Così ora sto seguendo un corso per imparare a volare in una scuola di pilotaggio a Ratmalana, nello Sri Lanka. Sono stata molto contenta, ma il corso è molto costoso e i miei genitori si stanno impegnando per consentirmi di frequentarlo. Per questo sono tornati a lavorare in Italia, anche perché nel nostro Paese la situazione economica è diventata difficile negli ultimi anni.

Ora sono al primo livello della mia prima licenza di pilotaggio nota come PPL (Licenza di Pilota Privato). È un terzo del percorso che devo completare per avere la licenza conclusiva e mi sto impegnando con determinazione per qualificarmi con buoni risultati e nel tempo più breve possibile.

Attualmente sto seguendo le mie lezioni di teoria online e fra quattro mesi la prima parte del corso sarà finita. Tornerò allora in Sri Lanka per fare l’esame e spero di tornare in Italia per poter completare la seconda parte del corso qui, non lontana dai miei genitori. Non è ancora chiaro però in quale località italiana potrei proseguire lo studio che dovrebbe durare circa un anno.

L’ultima parte del corso, la terza, si terrà invece sicuramente in Sri Lanka, e spero che alla fine questo mio vivere e conoscere Paesi così lontani mi aiuti ad avere successo nella professione che desidero tanto intraprendere.

*Studentessa

Iscriviti alla Newsletter

6 commenti su “LA RAGAZZA CHE VUOLE PILOTARE GLI AEREI”

  1. Pingback: เขียนโปรแกรม

  2. Pingback: Buy Guns In usa

  3. Pingback: Happy Teacup Pomeranian Puppies Ready For Adoption

  4. Pingback: situs togel

  5. Pingback: รีวิวเว็บตรง flix slot ผู้ให้บริการ คาสิโนออนไลน์

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top