Fondazione Marisa Bellisario

LA FESTA DELLA DONNA E I 35 ANNI DELLA FONDAZIONE MARISA BELLISARIO

di Giustina Mistrello Destro*

8 marzo, Festa della Donna. Un’occasione importante per tracciare una riflessione sulla condizione femminile, in un periodo in cui l’attualità offre spunti e notizie positive, ma anche una serie di temi che richiedono una risposta forte e immediata.

Pochi giorni fa, oltre 1 milione di elettori del Partito Democratico hanno deciso – in uno dei periodi più difficili della sua storia – di affidare la guida del Partito e della coalizione di centrosinistra a una donna, Elly Schlein. Un avvenimento che, unito alla netta affermazione di Giorgia Meloni, la prima Presidente del Consiglio donna del nostro Paese, impone una riflessione: Schlein e Meloni hanno sfondato il famoso “soffitto di cristallo”, riuscendo ad imporsi nettamente in un contesto – quello della politica – a lungo dominato da uomini. E soprattutto lo hanno fatto ricevendo non la nomina di una cerchia ristretta di persone o l’incarico diretto da una società, ma il voto diretto di una vasta comunità di elettori.

Un messaggio forte, che ha un significato importante non solo a livello simbolico ma – si spera – anche programmatico: una vera politica di genere, un’attenzione maggiore alle tematiche salariali, l’introduzione di meccanismi in grado di incentivare le madri lavoratrici ma anche, e soprattutto, la capacità di infondere nelle nuove generazioni un messaggio di forza e di speranza.

Ma ancora non basta.

La cronaca di ogni giorno ci porta casi di donne discriminate, umiliate e private della loro dignità, oltre a tanti, troppi casi di femminicidio. Come se non bastasse, il mondo è scosso da guerre, cataclismi ed eventi naturali che si abbattono e che ricadono soprattutto sulle donne e sui loro bambini.

Su questo il lavoro da fare è ancora molto, e mi conforta sapere che la Fondazione Marisa Bellisario continui a crescere e ad ampliare la propria presenza e notorietà in tutte le sedi. Un lavoro fatto con pazienza, senza annunci e clamore ma con tanto impegno, passione e dedizione da 35 anni.

Un impegno e un lavoro che ho fatto mio dal 2004, anno dal quale coordino come responsabile la Delegazione Veneto, la prima Delegazione regionale della Fondazione. In poco meno di 20 anni di attività siamo riuscite ad aggregare, dopo Padova, tutte le 7 Provincie del Veneto e a coinvolgere oltre 200 donne tra imprenditrici, manager e professioniste di altissimo livello: un patrimonio di valori, conoscenze e competenze che con impegno, dedizione e generosità stiamo coltivando e sviluppando costantemente.

Costruire la leadership femminile, ma soprattutto riconoscere alle lavoratrici e alle professioniste un trattamento equo e una condizione adeguata è una mission ambiziosa e sfidante, ma ancora di più lo è trasmettere alle studentesse e alle giovani donne un messaggio forte di vicinanza e di sostegno per il percorso che stanno intraprendendo.

Perché verrà un giorno, e non è lontano, in cui considereremo “normale” e non straordinario che una donna venga eletta Presidente del Consiglio, Amministratore Delegato di un grande gruppo o Presidente di una grande fondazione o istituto.

Buona Festa della Donna a tutte!

*Videpresidente Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata

Iscriviti alla Newsletter

4 commenti su “LA FESTA DELLA DONNA E I 35 ANNI DELLA FONDAZIONE MARISA BELLISARIO”

  1. Pingback: แทงบอล AUTO

  2. Pingback: connetix

  3. Pingback: ข่าวบอล

  4. Pingback: ทีเด็ดฟุตบอล

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top