Fondazione Marisa Bellisario

GRAZIE!

di Chiara Monacchini*

Il 14 giugno, giorno della premiazione è stato indimenticabile. Dal momento in cui ho saputo che avrei ricevuto la Mela d’Oro, Premio della Fondazione Marisa Bellisario, ho provato tante emozioni diverse: sicuramente tanta felicità e soddisfazione perché il mio impegno è stato riconosciuto, ma anche soggezione perché stavo per ricevere un premio molto prestigioso e significativo che mette in luce il talento, il lavoro e i traguardi raggiunti dalle donne in ambiti diversi.

Quando sono arrivata davanti al Palazzo del Quirinale, per essere ricevuta dal Presidente della Repubblica Mattarella, ero un po’ agitata ed emozionata. Prima di entrare ho conosciuto le altre due neolaureate, con cui ho condiviso le mie emozioni. Siamo subito state accolte e accompagnate nel magnifico salone che fino a quel momento avevo solamente visto in alcune occasioni in televisione.

Un momento di grande commozione è stato quando ci siamo presentate alla dottoressa Lella Golfo, Presidente della Fondazione Bellisario e al Presidente della commissione esaminatrice Gianni Letta, alla presenza del Presidente della Repubblica, perché mi sono resa conto di essere circondata da donne che ricoprono incarichi di grande responsabilità, alcune sono le prime ad avere raggiunto traguardi precedentemente appannaggio degli uomini.

Il discorso del Presidente mi ha particolarmente emozionata, ma anche resa orgogliosa di essere lì perché ha sottolineato l’importanza che Egli attribuisce al contributo femminile dato al mondo del lavoro in ambiti molto diversi tra loro, ma ugualmente rilevanti. Ringrazio il presidente Mattarella perché nonostante la premiazione fosse in concomitanza con il G7 ha voluto essere presente a Roma per riceverci dimostrando chiaramente l’importanza che il tema della parità di genere ha per Lui. È fondamentale non dimenticare che, nonostante gli innumerevoli passi avanti, ancora oggi nel mondo del lavoro le donne incontrano, a volte, numerosi ostacoli che non consentono loro di realizzarsi pienamente nella vita familiare e lavorativa.

La giornata si è conclusa con la cerimonia di premiazione che si è svolta nella splendida cornice del Parco Archeologico del Colosseo presso il Tempio di Venere. La Fondazione mi ha dato l’opportunità di partecipare a una serata indimenticabile insieme ai miei cari e ci ha regalato la possibilità di assistere all’esibizione di numerosi artisti. Mi sono rilassata sinché non è arrivato il momento di salire sul palco: ero un po’ tesa, perché ero consapevole dell’importanza delle donne che mi avevano preceduta nel ritirare il premio, ma la simpatia del conduttore, Luca Barbarossa, mi ha messo subito a mio agio.

Vorrei, infine, ringraziare la Commissione e la Presidente Lella Golfo che con la Fondazione Bellisario e questa iniziativa, ormai giunta alla 36ª edizione, valorizzano l’impegno nello studio e la professionalità delle donne, offrendo loro un riconoscimento prestigioso e ricco di significato.

*Neolaureata in  Ingegneria Meccanica

Iscriviti alla Newsletter

1 commento su “GRAZIE!”

  1. I was just looking for this info for some time After six hours of continuous Googleing, at last I got it in your website I wonder what is the lack of Google strategy that do not rank this type of informative web sites in top of the list Generally the top websites are full of garbage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top