di Silvia Vaccarezza*

L’importanza delle buone notizie non può essere sottovalutata. Ogni giorno siamo sommersi da una quantità crescente di notizie negative, provenienti dai media tradizionali come la televisione, i giornali e la stampa, e dai social media. Questo può creare una visione distorta della realtà, facendoci pensare che il mondo sia un posto peggiore di quanto non sia in realtà.

Le buone notizie, al contrario, offrono una prospettiva diversa. Esse ci mostrano che ci sono ancora molte cose positive che accadono intorno a noi, e ci incoraggiano a guardare oltre le difficoltà. Le notizie positive possono creare emulazione e darci l’entusiasmo e il coraggio di fare la differenza nella nostra vita e nel mondo.

Un esempio di buone notizie è il progresso scientifico e tecnologico. Ci sono stati enormi passi avanti nella medicina, nella tecnologia dell’energia pulita e nella lotta contro il cambiamento climatico. Questi progressi ci danno speranza per il futuro e ci incoraggiano a continuare a lavorare per migliorare le cose.

Inoltre, le buone notizie possono aiutare a creare un senso di comunità e di unità. Esse ci mostrano che ci sono altre persone che condividono i nostri valori e che lavorano per lo stesso obiettivo. Questo può incoraggiarci a unirci a loro nella lotta per il bene comune.

È importante anche notare che le buone notizie possono avere un impatto positivo sulla nostra salute mentale e fisica. La continua esposizione alle notizie negative può causare stress, ansia e depressione. Le buone notizie, invece, possono migliorare il nostro umore e aiutarci a mantenere una prospettiva equilibrata sulla vita.

In conclusione, le buone notizie sono fondamentali per una visione equilibrata e ottimista della realtà. Esse ci danno speranza, incoraggiamento e ci aiutano a vedere il mondo in modo positivo. È importante che i media tradizionali e i social media offrano una rappresentazione equilibrata delle notizie, in modo che possiamo avere una comprensione completa e precisa della realtà che ci circonda. In questo modo, possiamo essere ispirati a fare la differenza nella vita degli altri e del mondo.

Per questo motivo con l’amica e collega Maria Grazia Capulli abbiamo creato “Tutto il bello che c’è”, uno spazio del Tg2 che vuole dare una boccata di serenità, ottimismo e fiducia negli esseri umani .

*Giornalista Tg2

Iscriviti alla Newsletter