Fondazione Marisa Bellisario

TOMMASO: GIOVANE CON L’AMBIZIONE DI FARE QUALCOSA DI GRANDE

di Paola Tosi*

 Ci sono giovani “sdraiati” e giovani con ambizioni e visioni imprenditoriali. Ci sono i giovani che aspettano un lavoro e quelli che un lavoro se lo creano. Tommaso ha deciso di crearselo: artigiano della birra.

Cosa ti ha spinto a diventare artigiano della birra?

La fine di un amore mi ha portato a rileggere la mia vita che non mi soddisfaceva. Tutti mi dicevano cosa fare e che il successo l’avrei raggiunto ascoltando genitori, professori, amici….I consigli erano: studiare, fare l’università, trovare un lavoro e stare in ufficio davanti al computer. Per me non era abbastanza. Volevo fare qualcosa che mi desse soddisfazione, qualcosa che rendesse il mondo migliore di quello che è adesso. Volevo portare nel mondo qualcosa di nuovo e di migliore.

Liceo scientifico, triennale in Scienze e Tecnologie alimentari, a metà del terzo anno ho mollato per iniziare la mia carriera lavorativa. La miglior scelta fatta in vita. Per me la scuola italiana ha un limite: manca la discussione e l’insegnamento a crearsi un lavoro, un’opportunità, a essere creativi. Per creare qualcosa di mio dovevo uscire dall’università. Parlando con un amico ho scoperto che il padre faceva la birra in casa. L’idea era divertente, così ho provato a vedere cosa accadeva con un piccolo impianto casalingo. La prima volta in cui abbiamo prodotto la birra in casa mi sono reso conto che riuscivo a pensare solo a quello che stavo facendo. Ho deciso di cavalcare questo entusiasmo e sono arrivato fin qua. Avevo 20 anni.

Quando abbiamo iniziato era il 2015, anni di fermento della birra, il comparto era in crescita: tanti birrifici aperti nella zona e sulle tavole degli italiani è comparsa la birra artigianale. Nel 2019 ho proposto a un amico, proprietario di un’azienda agricola e di un birrificio abbandonato da tempo di gestirlo e creare una società. A lui è piaciuto e abbiamo messo insieme le cose: lui il birrificio fermo con gli impianti e io la mia idea imprenditoriale! Ora la società è composta da noi due: ho colto l’opportunità che la vita mi ha dato.

Qual è la tua visione?

Ho in mente tante cose che potrei sviluppare ma mi manca il tempo per dedicarmici. Per fare qualcosa che cambi il mondo c’è bisogno di avere progetti ben chiari e di seguirli con investimenti medio alti e rientro a medio-lungo termine. La capacità dell’imprenditore (e quello che vorrei fare) è avere la visione a lungo termine: seguire il tuo progetto per farlo crescere sviluppando relazioni, cogliere opportunità e creare nuovi business. Di fatto oggi sono costretto dal budget a fare manualmente il lavoro perché i costi non mi permettono di assumere un  dipendente. Il limite dell’essere artigiano è non avere la possibilità di sganciarti dalla parte operativa e portare avanti il tuo progetto con la visione imprenditoriale. Essendo lavoratori interni, dedichiamo il tempo a creare il nostro prodotto, senza creare valore in quello che facciamo. Ci sono persone che vorrebbero investire nella mia attività, che vogliono collaborare. Sono aperto all’arrivo di altri soci perché lavorare da soli è complesso. Vorrei rimanere “a capo” del progetto e coltivare la mia vision condividendola, perché ci credo.

In che modo migliori il mondo?

Mi piace quando porto una birra sul tavolo dei clienti: sono felici e trovano qualcosa di positivo nel mio prodotto. Penso di fare del bene portando socialità (che ci è mancata) e qualcosa che faccia stare insieme le persone, incontrarsi, conoscersi e strappare sorrisi.

www.custoza1866.com

*Coach Accreditated Certified Coach ICF

Iscriviti alla Newsletter

9 commenti su “TOMMASO: GIOVANE CON L’AMBIZIONE DI FARE QUALCOSA DI GRANDE”

  1. Pingback: ป้ายขอนแก่น

  2. Pingback: kojic acid soap

  3. Pingback: Samui muay thai ticket

  4. Pingback: 멤버클럽

  5. Pingback: No code testing automation tool

  6. Pingback: ข่าวบอล

  7. Pingback: แทงบอล Lsm99

  8. Pingback: พอต

  9. Pingback: find out here

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top