Fondazione Marisa Bellisario

Pechino, due donne al Politburo ma nessuna al potere

E il Quotidiano del Popolo applaude il “bel paesaggio” costituito dalle ragazze rituali (quelle che servono il tè), da giornaliste e delegate

Sono usciti in fila, uno dopo l’altro, e apparsi altrettanto in fila alla stampa internazionale: sette uomini, in giacca e cravatta e capelli corvini (i leader cinesi si tingono tutti i capelli per dare un’immagine giovanile). Malgrado alcuni pronostici ottimisti dell’ultima ora, nessuna donna è dunque entrata a far parte del cuore del potere cinese, il Comitato Permanente del Politburo ridotto oggi da nove a sette membri con la chiusura del 18esimo Congresso del Partito Comunista Cinese.  

Fra i 25 che fanno invece parte dell’Ufficio politico, o Politburo, ci sono due donne: una è Liu Yangdong, di 67 anni, una “principessa” rossa (cioè figlia di un leader rivoluzionario) che fa parte del gruppo di alleati di Hu Jintao che non sono riusciti a garantirsi una posizione al top nella nuova amministrazione. Data la sua età, l’Ufficio politico è il massimo a cui può aspirare per concludere la carriera politica, visto l’obbligo di pensionamento al compiere dei 70 anni per i politici cinesi. L’altra esclusa dal Comitato Centrale, ma con qualche speranza fra cinque anni, invece, è Sun Chunlan, di 62 anni, Segretario di Partito della regione costiera del Fujian – unica donna in Cina in una posizione di così alto prestigio.

Se la posizione femminile in Cina è cambiata in modo sostanziale dal 1911- data della Rivoluzione repubblicana – ad oggi, il Partito Comunista, che agli inizi della sua storia dava molto spazio alle teorie femministe, è ormai bloccato a un sessismo anacronistico. Il Quotidiano del Popolo, per esempio, il principale organo di stampa del Partito, durante tutto il Congresso si è lasciato andare a una serie di gallerie fotografiche in cui applaudiva il “bel paesaggio” composto dalle “ragazze rituali (cioè quelle che servono il tè ai leader), giornaliste e delegate”.

Le pari opportunità restano un miraggio, in Cina.

 

Fonte: La Stampa, 15 Novembre 2011

 

4 commenti su “Pechino, due donne al Politburo ma nessuna al potere”

  1. Pingback: บาคาร่าเว็บตรง

  2. Pingback: 웹툰 미리보기

  3. Pingback: my response

  4. Pingback: สล็อตออนไลน์

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top