Fondazione Marisa Bellisario

Bisogna insistere sull’eguaglianza delle donne

Una settimana fa, a New York, l’annuale  “Clinton Global Iniziative”  ha riunito i maggiori leader internazionali e in quell’occasione, Hillary Clinton ha detto che si impegnerà per un’accurata analisi degli avanzamenti realizzati dalle donne nel mondo e degli ostacoli che si devono ancora superare. “Credo che si arrivato il momento di calcolare  quanto lontano siamo andate e quanta strada dobbiamo ancora  fare nel 21mo secolo per una eguale partecipazione dei generi nel mondo del lavoro, dell’impresa e del commercio“ ha detto. Sono passati quasi 20 anni dalla storica conferenza sulla condizione femminile  che si svolse a Pechino nel 1995 dove Hillary, allora “First Lady”, fece la memorabile dichiarazione :” i diritti umani sono i diritti delle donne e i diritti delle donne sono i diritti umani. Una volta per tutte!”Poiché lei sarà la più accreditata candidata alla presidenza USA nel 2016 , ha reso già da adesso chiaro come la questione delle donne sarà la sua priorità numero 1 così come il loro progresso politico, sociale ed economico.

Dopo la Clinton è intervenuta  la senatrice democratica Kirsten Gillibrand  che ha proposto una legge indirizzata all’aiuto delle famiglie che prevede per le donne l’aumento  del salario minimo, un sistema sanitario favorevole al bambino, asili nido e parità di salario a parità di lavoro, iniziative  da coprire con tasse, sussidi e tagli di spesa. “La chiave della crescita economica del 21mo secolo sono le donne – ha detto la Gillibrand – Per questo devono avere eguali opportunità nelle attività commerciali  e imprenditoriali dove sono ancora la risorsa globale più sottovalutata. D’altra parte  è una realtà quanto sia importante il lavoro della donna in una famiglia. I dati statistici confermano che il sostegno salariale femminile è passato  dall’11% del 1960 all’attuale 40%. Le nostre madri e le nostre nonne hanno lottato per eguale salario a parità di lavoro. Eppure la promessa , inserita  50 anni fa nell’Equal Pay Act, non è stata ancora rispettata. Oggi tutto questo deve cambiare”.

3 commenti su “Bisogna insistere sull’eguaglianza delle donne”

  1. Pingback: superkaya88

  2. Pingback: pgslot

  3. Pingback: pgslot

I commenti sono chiusi.

Scroll to Top