Fondazione Marisa Bellisario

Ai piedi di Angela

A  larghissima maggioranza i tedeschi hanno dimostrato di volere Angela Merkel per altri 4 anni. La sua affermazione conferma il cedimento della Sinistra in Europa (già avvenuto  in Gran Bretagna, Spagna e probabilmente presto in Francia ) mentre per quanto riguarda l’aspetto geopolitico il tradizionale asse paritario tra Germania–Francia   oggi impietosamente indica la forza della prima e la debolezza della seconda. La Merkel ha realizzato un capolavoro perché è riuscita quasi a non far sentire ai tedeschi il peso della crisi mondiale. Ma nonostante l’entità della sua vittoria, secondo gli analisti, gli anni facili per lei sono dietro le spalle. Il suo problema infatti è il tracollo dei liberali suoi alleati, facilmente manovrabili, mentre per la costruzione del governo, i socialdemocratici della Spd e i Verdi difenderanno a caro prezzo la loro identità. Oggi Angela Merkel è la donna più potente del mondo ma, rammenta il Foglio,  la grande finanza mondiale è già nelle mani di donne: Christine Lagarde alla testa del FMI, Elvira Nebiullina presidente della Banca centrale russa  mentre è probabile  che Janet Yellen  conquisti il vertice della FED. Tutte donne però , malignano i detrattori che devono  il loro potere soprattutto agli uomini: Sarkozy, Putin, Bernanke, come in Brasile Lula per la Rousseff.  Solo Angela Merkel, da quando nel 2005 è diventata Cancelliera ha dimostrato di non avere bisogno di sponde maschili creandosi un’immagine di adamantina sicurezza. E’ questo che i tedeschi vogliono da lei ed è per questo che la votano.

2 commenti su “Ai piedi di Angela”

  1. Pingback: phuket legal firm

  2. Pingback: bonanza178

I commenti sono chiusi.

Scroll to Top