Fondazione Marisa Bellisario

Lella Golfo: Su quote di genere Italia batte Germania 1 a 0

“Per una volta la Germania non può darci lezioni: grazie alla mia legge sulle quote di genere nei CdA delle società quotate e controllate l’Italia in tema di pari opportunità è assolutamente all’avanguardia. Non solo il nostro Parlamento è riuscito a garantire al Paese una legislazione che promuove le donne in economia ma a differenza dei tedeschi non abbiamo usato un tema così delicato e importante come le pari opportunità per meri scontri tra schieramenti. Credo sia una bella rivincita e questa volta è la Germania a doversi preoccupare del suo spread in tema di parità di genere: una bella rivincita per il nostro Paese!”. Lo scrive in una nota Lella Golfo, Presidente della Fondazione Bellisario e prima firmataria della legge sulle quote di genere nelle società quotate e controllate entrata in vigore in Italia lo scorso agosto. “Certamente – continua Golfo – la bocciatura di oggi dispiace, per di più su una proposta molto conservativa e che prevedeva una quota del 20% entro il 2018 e del 40 per cento entro il 2023. Ma questo brutto segnale è anche la dimostrazione di quanto ripetiamo da tempo: è necessaria una vincolante legislazione a livello europeo sulle quote di genere affinché anche i Paesi culturalmente e legislativamente più indietro si adeguino. La proposta di direttiva europea della Vicepresidente Reding, già approvata dalla Commissione, che prevede una quota del 40% nei board delle società quotate è un primo passo e un precedente storico ma l’esempio negativo della Germania deve far riflettere e incoraggiare a d azioni ancora più stringenti”.

4 commenti su “Lella Golfo: Su quote di genere Italia batte Germania 1 a 0”

  1. Pingback: crimini mushrooms same-day delivery

  2. Pingback: สล็อต 777

  3. Pingback: ทดลองเล่นสล็อต pg

  4. Pingback: แทงมวยออนไลน์

I commenti sono chiusi.

Scroll to Top