Fondazione Marisa Bellisario

FS: QUATTRO DONNE NEL BOARD

Ferrovie dello Stato ha un nuovo vertice e un Consiglio di Amministrazione con ben quattro donne su nove membri.
La decisione è stata ufficializzata ieri, dopo quattro convocazioni dell’assemblea che non erano riuscite e sciogliere tutti i nodi. Si sceglie la continuità con la nomina ad AD Michele Elia, da otto anni alla guida di Rete ferroviaria italiana, società che gestisce la rete controllata da Fs. Marcello Messori è il nuovo Presidente del CdA che viene rinnovato, anche se non in scadenza, e i cui componenti passano da cinque a nove. Il Consiglio si apre con decisione alle quote di genere con la nomina di Daniela Carosio, Gioia Ghezzi, Simonetta Giordani e Wanda Ternau. Fonti del ministero dell’Economia spiegano il quasi raddoppio dei membri con l’intento di preparare il gruppo a «nuovi futuri assetti», con riferimento probabilmente all’ingresso in Borsa.
Diversificati e di alto spessore i profili dei nuovi ingressi femminili. Daniela Carosio, Premio Bellisario 2007, già Direttore centrale Comunicazioni esterne del gruppo, è entrata in FS nel ’95. Gioia Ghezzi ha lavorato a Mc Kinsey mentre Simonetta Giordani, l’ex responsabile dei rapporti istituzionali di Autostrade per l’Italia, era stata scelta da Enrico Letta come sottosegretario al ministero dei Beni culturali. Federico Lovadina, avvocato fiorentino, lavora nello studio tributario di Francesco Bonifazi, tesoriere renziano del Pd. Infine Wanda Ternau è attuale consigliere di Rfi.
L’assemblea ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013, il sesto consecutivo con segno positivo, chiuso con un utile netto di 460 milioni di euro.
MA

3 commenti su “FS: QUATTRO DONNE NEL BOARD”

  1. Pingback: เกมไพ่

  2. Pingback: บริการรับจด อย

  3. Pingback: best faceless youtube niches

I commenti sono chiusi.

Scroll to Top