Fondazione Marisa Bellisario

ARABIA SAUDITA: DONNA DIVENTA AD MAGGIOR BANCA INVESTIMENTO PAESE

Vedere una donna a capo di una banca d’investimento non è comune nemmeno in Paesi molto meno conservatori dell’Arabia Saudita. E’ stata però proprio il maggiore istituto di credito del regno, la National Commercial Bank, a nominare un’esponente del gentil sesso, Sarah al-Suhaimi, amministratore delegato della sua divisione investment banking, Nbc Capital, a sua volta la più grande banca d’investimento saudita.
Figlia d’arte (il padre Jammaz è stato il presidente dell’autorità saudita sui mercati dal 2004 al 2006), Suhaimi arriva da Jadwa Investment, dove ricopriva il ruolo di capo del settore asset management. In precedenza, la manager aveva svolto il ruolo di responsabile della gestione portafogli presso lo stesso istituto, dove aveva iniziato a lavorare nel 2007 dopo cinque anni nella dirigenza del Samba Financial Group. L’Arabia Saudita viene spesso criticata dalle organizzazioni per i diritti umani per le conseguenze sulla condizione femminile della rigida interpretazione della sharia (è, ad esempio, una delle pochissime nazioni dove le donne non possono guidare). Grazie ai maggiori investimenti in educazione di Riad, che ora mette a disposizione delle studentesse borse di studio per frequentare università estere, nel mondo degli affari si stanno, però, aprendo sempre più opportunità per le donne. La stessa National Commercial Bank vede a capo della contabilità una donna, Lama Ghazzaoui. (AGI)

5 commenti su “ARABIA SAUDITA: DONNA DIVENTA AD MAGGIOR BANCA INVESTIMENTO PAESE”

  1. Pingback: health tests

  2. Pingback: meja365

  3. Pingback: Devops Consulting Companies

  4. Pingback: buy hashish online

  5. Pingback: cheapest passport to buy

I commenti sono chiusi.

Scroll to Top