Fondazione Marisa Bellisario

LA MAGGIORANZA DEGLI SPAGNOLI È CONTRO LE POLITICHE DELLA REAZIONE

Di Ornella Del Guasto

Il vento della reazione soffia sulla Spagna scrive El Pais. Prima il tentativo del ministro della Giustizia Gallardon di introdurne il divieto dell’interruzione volontaria della maternità come libera decisione della donna, seguito dall’ultima nota del cardinale Antonio Mario Ruoco, al vertice della commissione permanente della Conferenza Episcopale, che insiste che la legge deve essere assolutamente restrittiva fino alla dichiarazione del cardinale spagnolo Fernando Sebastian, appena nominato, secondo cui l’omosessualità è una malattia che può e deve essere curata. Questi sentimenti però divergono molto dalla realtà. Un’indagine effettuata dall’agenzia Bendixen&Amandi per conto della catena nordamericana Univision tra 1000 cattolici spagnoli e i cattolici di 12 Paesi di Europa, America, Africa e Asia, ha registrato che in Spagna solo l’8% degli intervistati si è detto contrario all’aborto rispetto all’88% a favore, il 73% a favore del matrimonio dei sacerdoti e il 64% a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Una percentuale che arriva all’83% tra i giovani tra i 18 e i 34 anni. Meno favorevoli (il 46%)i cittadini di età superiore ai 55 anni. A livello mondiale il sondaggio Univision ha dato risultati diversi: il 66% mediamente è contro il matrimonio tra individui dello stesso sesso contro il 30% a favore perché africani e asiatici sono contrari rispettivamente al 99% e all’84%. Il 64% a favore degli spagnoli invece è di ben 26 punti superiore del 38% della media europea e con una percentuale dell’86% inoltre apprezza le aperture di Papa Francesco a discutere di questi argomenti spinosi.

3 commenti su “LA MAGGIORANZA DEGLI SPAGNOLI È CONTRO LE POLITICHE DELLA REAZIONE”

  1. Pingback: แทงบอลออนไลน์ ขั้นต่ำ 10 บาท

  2. Pingback: special info

  3. Pingback: บอลยูโร 2024

I commenti sono chiusi.

Scroll to Top