Le Protagoniste / Newsletter

L’IWEC CONFERENCE AWARD APPRODA A TORINO!

L’IWEC CONFERENCE AWARD APPRODA A TORINO!

di Cristina Tumiatti – La Camera di commercio di Torino in collaborazione con il suo Comitato per l’imprenditoria femminile di cui sono Presidente si è aggiudicata l’organizzazione dell’IWEC Conference Award 2023, a Torino dal 5 al 7 novembre. Si tratta di un evento di portata mondiale il cui obiettivo è quello di mettere in rete le donne imprenditrici dei diversi Paesi, permettendo loro di incontrare possibili nuovi partner commerciali e ampliare le opportunità di business.

L’ANTIDOTO ALLA PAURA

L’ANTIDOTO ALLA PAURA

L’ultimo numero di questo 2022. Un anno complesso in cui tanti sentimenti contrastanti si sono susseguiti senza soluzione di continuità. La timida e gioiosa ripresa di una socialità bruscamente interrotta, la scienza che ha la meglio sul più devastante virus mai sperimentato in questo secolo da una collettività così estesa, di colpo raggelate dall’orrore per il conflitto nel cuore dell’Europa.

IL TRIBUTO CHE DOBBIAMO ALLA LOTTA DELLE DONNE IRANIANE

IL TRIBUTO CHE DOBBIAMO ALLA LOTTA DELLE DONNE IRANIANE

di Cinzia Bonfrisco – Dopo la morte di Mahsa Amini, accorsa a settembre per mano della polizia morale iraniana, continuano le proteste in Iran, guidate e ispirate dal coraggio delle donne iraniane, nonostante l’inasprimento delle pene inflitte dal regime nei confronti dei protestanti. Non ultimo l’applicazione della pena di morte ad alcuni manifestanti.

LA REPUTAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

LA REPUTAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

di Margherita Boniver – A tre settimane dallo scoppio del cosiddetto Qatargate, il più grave scandalo mai registrato all’interno del Parlamento Europeo, i boatos riguardo il possibile allargamento delle indagini ad altri 60 europarlamentari – oltre agli ormai arcinoti Panzeri e Kaili e allegato assistente Giorgi – non trova ancora conferme.

LA REAL POLITIK DI GIORGIA MELONI

LA REAL POLITIK DI GIORGIA MELONI

di Paola Tommasi – A Giorgia Meloni la prima della Scala ha portato fortuna. Se da un lato si è presa l’influenza per il vestito scollato, come lei stessa ha dichiarato, dall’altro ha definitivamente conquistato la benevolenza di Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea.