L’INCONTRO a Milano per parlare di gentilezza con Maria di Freda Direttore del teatro della Scala

Il 7 Aprile il ciclo L’Incontro si sposta a Milano in occasione della Design Week. Il suggestivo scenario è Casa Lago, a due passi dal Duomo, mentre l’argomento è la “Gentilezza”. Never Stop Living Kindness è infatti il concept scelto per il 2017 dal CEO & Head of Design Daniele Lago, che ha voluto la Fondazione Marisa Bellisario per declinarlo. Protagonista dell’incontro, il Direttore Generale del Teatro alla Scala, la Mela d’Oro 2010 Maria Di Freda intervistata da Massimo Sideri, Innovation Editor e Giornalista del Corriere della Sera con la partecipazione della Presidente Lella Golfo e di Daniele Lago.

Avere l’opportunità di intervistare e conoscere donne come Maria Di Freda è uno dei privilegi della mia saltuaria collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario. Per cogliere con una sola informazione la sua personalità basterebbe ricordare che prima di lei solo un’altra donna era stata Direttore Generale di un’istituzione come il Teatro Alla Scala. Era accaduto durante il ventennio fascista.

Nel mio lavoro capita talvolta di confrontarsi con persone che non ti lasciano nulla, magari anche storie di successo ma dalle quali non si torna a casa con la sensazione di avere imparare qualcosa. Con Maria Di Freda è il contrario: i luoghi comuni, anche sul femminismo, non le interessano. Le interessano i fatti, i ragionamenti, le persone (oltre mille) che gestisce nella sua fabbrica della musica. E poi, per quanto mi riguarda, confrontarmi con lei è stata anche una sfida: riservata com’è, non era facile strappargli gli aneddoti – ricchissimi – sulla sua vita (ma questo è il compito di un buon giornalista). Come quando suo marito, che era stato in passato il suo capo alla Scala, passò alle sue dipendenze una volta che Di Freda prese la delega sulla gestione di tutto il personale. O come quando gestì con fermezza gli scioperi degli orchestrali con tutti i fari puntati sulla Scala: «Mediazioni? Tante. Compromessi mai». Voleva fare l’insegnante. La fortuna ha scelto per noi.

P.S. Maria Di Freda è entrata nel ‘73 Alla Scala partendo dal gradino più basso. Cose che, in Italia, contano il doppio. Perché non sono la norma.

Massimo Sideri
Innovation Editor Corriere della Sera e Direttore Festival dell’Innovazione Galileo

Never stop kindeness #designweek conversazione sulla gentilezza con Lella Golfo, Daniele Lago, Maria di Freda, modera @massimosideri

Tutto quello che va onstage alla Scala é prodotto dai laboratori interni parrucche vestiti…anche le scarpe! Maria di Freda @massimosideri

 

Scarica l’invito