1. Il Consiglio Direttivo determina il numero dei componenti la Commissione per l’assegnazione del Premio Marisa Bellisario.

2. Fanno parte della Commissione di diritto: il Presidente della Fondazione, membri del Consiglio Direttivo appositamente nominati ogni anno, la Presidente dell’Associazione Amici della Fondazione Bellisario, la Presidente della Sezione Giovani della Fondazione. Ne fanno parte inoltre, rappresentanti regionali della Fondazione e personalità dell’imprenditoria pubblica e privata, della ricerca, della cultura e delle Istituzioni.

3. La Commissione, sulla base delle direttive stabilite dal Consiglio Direttivo, provvede a selezionare le candidate (sulla base del materiale ricevuto) indicando le assegnatarie della Mela d’Oro e trasmette le decisioni al Consiglio Direttivo.

4. Il Consiglio Direttivo, cui compete, sempre e comunque, la decisione finale, prende atto dei risultati della Commissione, riservandosi la possibilità di riconsiderare eventuali significative esclusioni che, per motivazioni oggettive, risultino meritevoli di ottenere il Premio Marisa Bellisario.

5. Al fine di garantire la più ampia circolazione di idee e la massima apertura verso nuove realtà, il mandato della Commissione è annuale.

I suoi componenti, pena l’esclusione, sono tenuti alla più alta riservatezza.

La Mela d’Oro

Perchè la mela d’oro? La mela è il simbolo femminile per eccellenza. La mela cotogna, poi, è una mela speciale, non è stata manipolata dall’uomo, con innesti ed incroci e non viene mangiata da tutti, ma usata per dolci e confetture raffinate. E’ un frutto che si addice ad una donna con grande personalità, proprio come le donne premiate dalla Fondazione Marisa Bellisario.

(di Mastro Sette, artista-artigiano di metalli preziosi, ideatore e creatore della Mela d’Oro)