Il cardinale segretario di Stato vaticano, Pietro Parolin, “in base ai poteri conferitigli da Sua Santità Papa Francesco”, ha nominato una donna, Mariella Enoc, nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’ospedale Bambino Gesù, di proprietà della Santa Sede, “per il triennio 2015-2017”. Lo rende noto un comunicato pubblicato sul sito internet dello stesso nosocomio che sorge sul Gianicolo, precisando che la signora Enoc, alla quale sono attribuiti anche “i poteri di ordinaria amministrazione”, “assume immediatamente le sue funzioni”.
La nuova Presidente, Premio Marisa Bellisario nel 2012, prende il posto di Giuseppe Profiti, che era stato nominato all’epoca in cui il segretario di Stato vaticano era il cardinale Tarcisio Bertone. Alla guida dell’ospedale dal 2008, Profiti era stato inizialmente riconfermato dal cardinale Parolin. A gennaio aveva poi rassegnato le sue dimissioni. Nei giorni scorsi l’addio ai dipendenti del Bambino Gesù.
Mariella Enoc, nata a Novara nel 1944, studi in medicina, era già membro del CdA dell’ospedale della Santa Sede. Si è sempre occupata dell’amministrazione e della gestione di strutture sanitarie. Tra l’altro è stata presidente di Confindustria Piemonte, oltre che della casa di cura “I Cedri” di Fara Novarese e della Laetitia Spa, e procuratore speciale dell’ospedale “Cottolengo” di Torino, nonché Consigliere di Amministrazione di vari organismi (fondazione Housing Sociale e fondazione Filarete di Milano). E’, tra l’altro, vicepresidente della fondazione Cariplo.
Nel 2012 ha ricevuto la Mela d’Oro nella sezione Management “Per le grandi competenze e la capacità di gestione dimostrate in un ambito delicato come la sanità. E per la dedizione, lo spirito solidale, l’impegno associativo e l’incrollabile volontà di contribuire attivamente alla vita civile e alla valorizzazione del suo territorio”.