Di Ornella Del Guasto
Il magazine francese “Alternatives Economiques” nota come a 5 anni dal terremoto che la devastò, Haiti conservi ancora i segni della catastrofe e come la sua economia dipenda praticamente del tutto dalle rimesse degli emigrati e dagli aiuti esteri. Per stimolare le attività locali , la fondazione Fonkoze , nata per iniziativa di un gruppo di abitanti di Port-au-Prince offre servizi di microcredito e programmi di assistenza sociale. Fonkoze , attraverso una rete di 45 agenzie , si rivolge soprattutto alle donne dei quartieri poveri della città organizzandole in piccoli gruppi che ottengono crediti tra i 25 e i 60 dollari. Ma oltre i soldi le donne, che sono in larga parte analfabete, devono frequentare corsi di formazione che insegna loro come avviare o migliorare un’attività commerciale. Fonkoze garantisce anche ai debitori un piccolo aiuto finanziario in attesa che la loro attività cominci a dare risultati.