C’è una sola italiana tra le 25 donne più influenti nella regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa). Si piazza all’ottavo posto della consueta classifica stilata da Fortune – recuperando tre posizioni rispetto all’anno scorso – Ornella Barra, Responsabile della distribuzione e della vendita al dettaglio e della gestione globale del brand della catena di farmacie Alliance Boots.
Al primo posto della classifica, Ana Botin, divenuta di recente presidente del Banco Santander a seguito della scomparsa del padre Emilio, davanti a Alison Cooper, CEO di Imperial Tobacco, e Gueler Sabanci, CEO e Presidente della holding turca Sabanci.
Barra diventerà Executive Vicepresident di Walgreens Boots Alliance una volta formalizzata la fusione (nel 2015) con l’americana Walgreens che darà vita al leader mondiale nella distribuzione di prodotti farmaceutici: “uno dei dirigenti più importanti del nuovo colosso” afferma Fortune.
Originaria di Chiavari, in provincia di Genova, la manager è dal 2013 Consigliere delle Generali. Inizia come farmacista e nell’84 fonda la società di distribuzione farmaceutica Di Pharma, acquisita nell’86 da Alleanza Salute Italia. È Managing Director e successivamente Presidente di Alleanza Salute Italia, che diviene in poco tempo il primo distributore italiano di farmaci all’ingrosso su tutto il territorio nazionale. Nel ‘90 entra a far parte del Board di Alliance Santé, azienda internazionale alla cui creazione contribuisce personalmente. Nel ‘97, in seguito alla fusione tra Unichem e Alliance Santé, diventa Board Member ed Executive Director di Alliance UniChem Plc. Nel 2006, dopo la fusione tra Alliance UniChem Plc e il Gruppo Boots Plc che dà vita ad Alliance Boots, è nominata Board Member e Wholesale Commercial Affairs Director del nuovo Gruppo. Nel 2009, dopo l’acquisizione due anni prima di Alliance Boots da parte di AB Acquisitions Limited, diventa Chief Executive, Wholesale and Brands di Alliance Boots. Sotto la guida, il fatturato della divisione wholesale farmaceutica, per l’esercizio conclusosi il 31 Marzo 2013, è pari a 16,378 milioni di sterline, con un ricavo netto di 435 mila sterline, una crescita del 8,2% e del 5,1% su base riportata.
È responsabile della supervisione International Health & Beauty and Brands, che comprende il retail del settore health & beauty al di fuori di Regno Unito e Irlanda, con punti di vendita in Europa, sud-est asiatico e Paesi del Golfo, oltre alle relazioni con catene di farmacie in USA e Canada. È Vice Presidente dell’Associazione Italiana Distributori Farmaceutici, e Vice Presidente Board della Federazione Internazionale Distributori Farmaceutici.