GLI EVENTI 2016 A PADOVA,TREVISO, VICENZA E ROVIGO

Tra le attività delle Delegazioni territoriali della Fondazione Marisa Bellisario, finalizzate a richiamare l’attenzione del mondo politico, delle istituzioni, dell’imprenditoria sull’importante ruolo delle professionalità e delle eccellenze femminili nella società, in Veneto è giunto alla terza edizione il progetto “Donne al top – imprese eccellenti allo specchio”. Tra gli obiettivi dell’edizione 2016, la valorizzazione delle vocazioni del territorio, attraverso un tour che ha messo in luce i punti di forza di alcuni dei principali capoluoghi veneti e le molte eccellenze femminili presenti. Un format nuovo e partecipativo che, attraverso una serie di testimonianze autorevoli, ha permesso di riscoprire o conoscere valori e identità locali, di favorire il confronto e la riflessione per contribuire a progettare – insieme – il prossimo futuro. A Padova l’incontro si è tenuto nella prestigiosa sede dell’Orto Botanico Universitario, primo al mondo e patrimonio dell’UNESCO, con una tavola rotonda sul tema “Padova e i suoi talenti: scienza, innovazione e ricerca, tra vocazione e progettualità”. Uno scenario in cui le donne – al centro della mission della Fondazione Marisa Bellisario – confermano la centralità del loro ruolo nella società, attraverso la capacità di dare un contributo sempre maggiore alla creazione di tecnologie e all’introduzione di innovazione.

Dopo l’apertura dei lavori da parte di Elena Zambon, Presidente Zambon, special guest dell’evento e il saluto di Giustina Destro, Rosanna Santonocito, responsabile Job 24 de Il Sole 24 Ore ha intervistato i qualificati testimoni del mondo della ricerca, dell’impresa e della Pubblica Amministrazione. Gli altri incontri di Donne al Top in Veneto si sono tenuti a Treviso su “La Marca Trevigiana e i suoi talenti: bellezza, passione, gusto”; a Vicenza su “Vicenza città d’arte, d’oro e trame preziose”; a Rovigo su “Il Polesine: natura, agricoltura e turismo, risorse strategiche per il territorio”.